VIDEO FOR WINDOWS
Abbiamo gia' parlato nella sezione Formati e Codec dei driver di compressione
che erano compresi nel pacchetto Video for Windows (da ora in poi VfW). faremo una piccola panoramica dei software di editing che sono compresi in questo vecchio ambiente di sviluppo per Digital Video, ambiente che comunque rimane uno dei pochi modi per gestire contributi multimediali sui sistemi operativi Microsoft.

CATTURA VIDEO - Vidcap
Il primo passo da compiere per realizzare un file video digitale e' certamente quello dell'acquisizione del materiale video da una sorgente analogica (che puo' essere il vcr, la telecamera, ecc...) a patto di avere installato sul sistema in uso un dispositivo hardware di cattura video.  Il pacchetto VfW forni
va un semplice ma potente software dedicato a questo processo: VidCap (Video Capture).
Il programma si presenta
va intuitivo gia' ad un principiante; dalla barra menu' si poteva configuarare la fase di cattura secondo le esigenze, proprio come nei nuovi software di acquisizione (in fin dei conti i parametri sono rimasti piu' o meno gli stessi: dimensioni della finestra, numero di fotogrammi per secondo, il tipo e il livello di compressione, la qualita' e la risoluzione audio, ecc).

 

RIPRODUZIONE VIDEO - Media Player
Con VfW veniva fornito un il Media Player ( o lettore multimediale) che permetteva la visione dei file video e l'ascolto di quelli audio. fa sorridere confrontarlo con i nuovi player in circolazione ma ricordiamoci che fu uno dei primi software di questo tipo e segno' l'inizio dell'era del digital video a livello consumer.
Il Media Player si presenta
va come un piccolo vcr dotato di tutti i tasti caratteristici della riproduzione audio e video. Attraverso i suoi menu si potevano aprire i file, vederne le caratteristiche ed impostarne le opzioni di riproduzione, scegliere la periferica da utilizzare (potreva essere una scheda TV o un lettore di CD) ed impostare il tipo di temporizzazione da visualizzare sulla barra di stato (secondi, fotogrammi, piste). Vi era la possibilita' di associare tutti i file multimediali all'MPlayer.


EDITING VIDEO - Videditnews

Il VidEdit era il software di editing presente nel pacchetto VfW e, nonosante le limitate capacita' era sicuramente apprezzato da chi  lavorava con gli strumenti di quel periodo. Era un piccolo e semplice banco di montaggio per i file audio e video e permetteva, tra le altre cose, il cropping (ritaglio) di sequenze video senza la ricompilazione dello stesso (comando "Extract"). Poteva convertire formati e codec e dava il pieno controllo sui parametri del filmato. Una volta chiamato il programma, ci si presenta davanti una piccola finestra che assomiglia a quella del VidCap. 
Nel pacchetto era compresa anche una funzione di doppiaggio, il comando "Insert", che permetteva di sostituire la traccia audio originale con una nuova. 

 

Un aspetto fondamentale del programma era il menu' Compression Options (al tempo davvero una gran cosa), ossia la selezione del formato e del codec.
Questi
erano
i settaggi principali:
Il Target del nostro file, ossia da quale supporto dovr
eva
essere riprodotto e, di seguito, che transfer rate doveva al massimo necessitare il file (Hard Disk, CD ROM 150K/s, CD ROM 300 K/sec, ecc...).
Il codec di compressione
tra i disponibili sul sistema., in altre parole quelli contenuti nel Video for Windows Runtime (di serie in Win95) o l'MPEG.
I dettagli, che in pratica da
vano
la possibilita' di creare una configurazione personale settando transfer rate, il key frame, la qualita' della compressione, ecc...