Newsletter
Iscriviti alla newsletter di aggiornamento (termini)
Avvisami delle aste
Menu

Siti Partner

Sponsor
Pubblica o cerca annunci gratuiti per cercare casa, auto e lavoro




Home page > Tutti gli articoli > Videoediting pe... >Guida per principianti


PRINCIPIANTI - Le titolazioni
di Staff di ADV | Pagina 6

L'aggiunta di testo al video (come titoli, sottotitoli o note descrittive) risulta, grazie agli strumenti disponibili nel software di editing, un'operazione estremamente semplice.

Solitamente è sufficiente aprire l'apposita applicazione compresa nel pacchetto ed impostare i vari parametri necessari (le dimensioni del carattere, il suo colore, la direzione di scorrimento, ecc…). Una volta digitato il testo da inserire, viene generata una sorta di "clip titolo" utilizzabile sulla timeline. Questo oggetto infatti può essere trattato come una comune clip video e dunque posizionato a piacimento accanto agli altri contributi, senza interferenze. Questa sua peculiarità fa si che i titoli possano essere visibili qualunque sia il numero di clip e di transizioni contemporanee, poiché si sovrimpone a tutti i canali video attivi. In sostanza possiamo affermare che una clip titolo assume un canale video preferenziale rispetto agli altri.


Tramite la finestra delle titolazioni e' possibile definire i dettagli del testo da sovrimporre

In genere nella clip il testo può essere fatto scorrere in senso verticale (rolling) o in senso orizzontale (crawling), con velocità di scorrimento definita dalla lunghezza del testo stesso (ovvero il numero delle righe) e dalla durata della clip. La definizione del colore, delle ombre, delle dimensioni e del font completano in fine le sue caratteristiche.
Ricordiamo che, come tutte le clip video, anche quella di titolazione può essere ridimensionata, spostata e distorta al fine di ottenere particolari effetti; non di meno è possibile applicarvi filtri video.


Occorre precisare, comunque, che non tutti i software di editing hanno un'applicazione che genera titoli e spesso si deve ricorrere ad accorgimenti un po' più complicati per realizzare le titolazioni.
Ad esempio, si può utilizzare un'immagine grafica dei titoli da sovrimporre e, tramite la traccia superimpose o la proprietà trasparenza della timeline, applicarla ad un video. Questo metodo, più tradizionale, comporta spesso diverse compilazioni successive prima di ottenere il risultato voluto e un largo uso del canale alpha di un'immagine. Ciò nonostante, permette una versatilità maggiore rispetto alle rigidi applicazioni titolatrici riscontrabile, ad esempio, nell'uso di caratteri differenti da quelli di Windows e dall'introduzione di loghi ed immagini grafiche.


Semplice sovrimpressione di un'immagine sulla clip d sfondo tramite la roprietà trasparenza della traccia video


Home page | Pagine Indice 1 2 3 4 5 6 7


Tag della pagina
editing titolazioni titoli montaggio