GUIDA A PREMIERE PRO - Differenze 2

Tra le novità ci sono anche altri effetti video e transizioni... e ora troveremo anche delle transizioni audio, precisamente 2, che non esistevano per nulla nemmeno nella versione 6.5 .
Ogni pannello è stato notevolmente migliorato. Avete presente Flash 5? Beh, la sistemazione dei pannelli è più o meno simile al citato software. La figura 003 è un chiaro esempio.


Figura 003 - La finestra Project, stile XP,
contiene al suo interno anche il pannello Effects
.

I pannelli con il maggior numero di cambiamenti sono i pannelli principali, ossia la Timeline e il Monitor. Entrambi "nascondono" due grosse novità, che farebbero gioire moltissimi amatori del montaggio video. Nella Timeline non troveremo più integrati i nostri belli e cari strumenti, essi infatti si trovano adesso in un pannello a parte, chiamato Tools, che addirittura non li contiene tutti. Ma non è questa la grande novità della nuova Timeline! Scompare i vecchi e cari Video 1a e Video 1b, dedicati alle traccie video con transizioni, ma TUTTE le tracce video possono contenere transizioni! Ecco risolto un piccolo problema di elaborazione, che costringeva a chi volesse creare 2 o più transizioni video allo stesso momento di farne una per volta, perdendo molto tempo e fatica.
In aggiunta si possono creare vere e proprie scene, chiamate in Premiere "Sequences". In ognuna di esse si può montare un video, e dopo la fine della scena (o meglio ancora, sequenza) segue la sequenza successiva. La figura 004 mostra la Timeline di un progetto che in ogni sua traccia ha una sua transizione a sé.



Figura 004 - La finestra Timeline, contiene tre tracce video con tre transizioni, colorate di viola con l'effetto sbarrato.

E ora il pannello Monitor. Ha molte novità, non solo ha integrato in esso il pannello Effect controls (con la possibilità di essere staccato e formare un pannello a sé), ma contiene un qualcosa che tutti si aspettavano dal Premiere, o che forse avranno svalutato per la sua mancanza. Chiunque avesse in precedenza applicato un effetto ad una traccia video, doveva necessariamente esportare il filmato per poter vedere il risultato o premere ALT e fare lo scrubbing con il mouse sulla Timeline per un'anteprima. Adesso non c'è più bisogno di questo! Basta semplicemente fare Play, e avrete subito l'anteprima del video!!! Questa è una grande novità, che di fatto contraddistingue parecchio questa versione con le altre!

Anche l'effetto trasparenza è stato notevolmente migliorato. Ricordate che gli effetti base di un video erano Motion (movimento) e Transparency (trasparenza)? Adesso la trasparenza è stata sostituita da Opacity, che è l'effetto Alfa che noi applicheremo in Flash. E la trasparenza? Si può aggiungere o no, anche dopo altri filtri video. Così, se avete applicato un effetto video e dal video che ne risulterà vorrete applicare la trasparenza, beh ora potete farlo!
La figura 005 mostra il pannello Monitor.


Figura 005 - La finestra Monitor, contiene il pannello Effect Controls e numerose opzioni

Tra tutte le novità, c'è anche la voce di menu Title (titolo).
Tecnicamente abbiamo una notevole miglioria. Sappiamo, almeno teoricamente, che il segnale DV nelle telecamere è YUV. La grande miglioria di Premiere Pro è quella di lavorare direttamente in YUV come lavora la telecamera digitale: mentre prima di Premiere Pro la conversione che veniva effettuata era da YUV a RGB e successivamente si tornava al YUV di nuovo nell'esportazione, ora non avviene più la conversione due volte. Non c'è da stupirsi quindi se la qualità del video finale risulta di ottima qualità!

Ma adesso basta con l'elencare le novità, cominciamo con i concetti di base!


<< Precedente  |  Successiva >>




[Menù software][Home page]


A cura di Damy Z

 Menù software »

Argomenti correlati: